Progressive Rock Band

sadako release set

Release set per il nuovo album ‘Sadako e le mille gru di carta’. Il set si è tenuto al Lazzareto di Verona, luogo gestito dal FAI e che richiama la storia di Sadako per due motivi. Il lazzareto lega il significato della malattia contro la quale ha combattutto Sadako e ricorda inoltre la struttura dell’Atomic Bomb Dome.

Atomic dome building – Hiroshima (JP)
Lazzareto – Verona (IT)

Sadako release set

Durante lo shooting la location è stata allestita con 356 gru di carta realizzate con gli origami. Il numero equivale alle gru mancanti che Sadako non riuscì a realizzare in tempo prima di per adempiere alla leggenda
giapponese. I componenti della band diventano dunque gli amici di Sadako che, sempre secondo la storia, terminarono le gru mancanti in sua memoria.

L’outfit dei quattro componenti della band è di colore diverso per ognuno e si ispira ai 4 elementi del principio taoista a cui si rifà il concept dell’album. Seguendo l’ordine del processo di equilibrio taoista, parallelamente al processo di creazione una canzone, Luca Zerman (voce e compositore) è il legno (marrone scuro), Fabio Gaspari (chitarrista) il fuoco (fuoco), Claudio Antolini (tastierista) la terra (marrone chiaro) e Alessandro Perbellini (batterista) il metallo (grigio).
L’ultimo stadio (l’acqua) che chiude e avvia nuovamente il processo è rappresentato dal blu della cover, ovvero la musica della band.

Translate »